LE CARATTERISTICHE DEL PLEXIGLAS

Lo sapevate che il termine Plexiglas si riferisce al più celebre marchio registrato relativo al polimetilmetacrilato (PMMA), la materia plastica più famosa del mondo, formata da polimeri di metacrilato di metile?

Sobrio, fantasioso, moderno e trasparente, il Plexiglas è un materiale dalle caratteristiche straordinarie, che si adatta ai cambiamenti delle diverse epoche e rimane sempre al passo con i tempi.

Classificato nella categoria delle resine acriliche, il Plexiglas è un mix di funzionalità, praticità ed estetica, che gli conferiscono infinite potenzialità di sviluppo.

Duttile e versatile, il polimetilmetacrilato (PMMA) ha infatti un vasto campo di applicazioni: dall’interior design all’architettura, dall’oggettistica al retail, dal settore industriale al quello navale, fino al nuovo universo del wedding e alla pubblicità, grazie alle sue innumerevoli caratteristiche e alla sua elevata efficienza, stabilità e resistenza.

Ma cosa rende il Plexiglas una delle materie plastiche più utilizzate e richieste dal mercato?

La risposta sta nelle sue straordinarie caratteristiche chimico-meccaniche che lo rendono praticamente insostituibile per svariati utilizzi:

  • Trasparenza ed elevato indice di trasmissione luminosa;
  • Infrangibilità, i semilavorati sono molto resistenti in virtù della loro elevata elasticità;
  • Resistenza agli agenti atmosferici, agli urti e all’invecchiamento. Può essere utilizzato sia indoor che outdoor e ha una buona resistenza agli acidi e alle sostanze alcaline, non ingiallisce e non si infragilisce con il tempo;
  • Versatilità, può essere utilizzato in diversi settori, dall’edilizia all’alimentare, dall’arredamento alla medicina, dal retail alla nautica;
  • Varietà, di colorazioni, spessori, finiture e decorazioni;
  • Praticità, è più pratico del vetro grazie alla sua trasparenza, leggerezza e resistenza;
  • È atossico, ipoallergenico, inodore, antibatterico e riciclabile al 100%;
  • Personalizzazione, grazie all’ampia gamma di colorazioni, spessori, finiture e decorazioni può dare origine ad infinite soluzioni. È possibile riprodurre sul materiale effetti satinati o sabbiati, lucidi e a rilievo, senza ricoprirne l’intera superficie;
  • È facile da tenere pulito, la sua superficie priva di pori riduce l’accumulo della polvere e dello sporco, nel tempo può essere rilucidato e rilavorato, garantendo un effetto come nuovo;
  • Grazie alla sua capacità di filtrare la luce visibile, è la soluzione ottimale per illuminare ambienti poco luminosi senza produrre riflessi e bagliori.

A differenza del suo predecessore, il vetro, il Plexiglas risulta più leggero, trasparente e resistente, di contro, può risultare più delicato e sensibile e graffi e abrasioni.

Possiamo quindi affermare che il nostro amato polimetilmetacrilato (PMMA) è la chiave di volta per la produzione di oggetti realizzati in un unico materiale, evitando così sprechi e minimizzando gli scarti, che vengono comunque riutilizzati essendo il Plexiglas ecologico e riciclabile al 100%.