PLEXIGLAS PER UN EFFETTO WOW

Il primo biglietto da visita è sicuramente l’aspetto esteriore e lo sa bene Reiss, famoso marchio di moda, che ha deciso di ricoprire la facciata della sede centrale londinese con numerosi pannelli di Plexiglas.

Il risultato? Assolutamente appariscente e stravagante.

Un effetto wow che conquista tutti

Di giorno la luce del sole e le innumerevoli sfaccettature che si vengono a creare luccicano e risplendono da ogni angolo dell’edificio. Durante l’arco della giornata, quando la luce del sole muta, i giochi dei riflessi creano dei cambiamenti nell’aspetto della facciata. Di notte l’effetto diventa ancora più eclatante. L’edificio appare avvolto da una costellazione di luce che, nel loro movimento, ricordano un tessuto di seta.

Morbido come la seta, ma con spigoli e angoli

L’elaborazione e la realizzazione di questo meraviglioso progetto sono opera dello studio di architetti Squire&Partners. Il loro obiettivo, creare un effetto policromatico, nasceva dall’idea di un tendaggio che nel suo movimento desse dinamicità e trasparenza. Per realizzare tutto questo sono intervenuti sul movimento della luce: fresature verticali profonde di diversa tipologia, mixate con punti opachi e lucidi, garantiscono la rifrazione della luce da tutte le angolazioni. Tutto il resto, hanno deciso di lasciarlo in mano alla luce del sole che, durante l’arco della giornata, cambia intensità e movimenti, raggiungendo la facciata dell’edificio con angoli di rifrazione differenti.

Per realizzare tutto questo avevano bisogno di un materiale che fosse assolutamente trasparente e resistente.

“All’inizio del progetto l’unica cosa certa era che un tendaggio di luce avrebbe avvolto l’edificio”, afferma Dr. Gerd Jonas, Director Specialty Business Acrylic Products. “La scelta del materiale è stata fatta solo in corso d’opera.”

Il vetro, impossibile da utilizzare poiché troppo pesante e instabile per il progetto, è stato soppiantato dal Plexiglas grazie alle sue innumerevoli proprietà, prima fra tutte la possibilità di essere lavorato in modi diversi, con spessori differenti che non pregiudicavano la stabilità della struttura. Inoltre, la sua resistenza ai raggi UV impediva l’ingiallimento e la fragilità dei pannelli. La trasparenza e l’effetto wow della facciata erano assicurati nel lungo termine.

Funzionale, efficiente e di grande impatto

Uno degli obiettivi che questa grande installazione si prefiggeva è quello di mantenere il più possibile freschi i locali rivolti a sud e proprio in questa fase, la scelta del Plexiglas si è rivelata fondamentale in quanto materiale in grado di bloccare una parte dei raggi solari.

Ma lo studio di architettura Squire&Partners ha voluto fare di più per incrementare l’effetto rinfrescante. Ha creato uno spazio percorribile tra la facciata dell’edificio e la struttura in Plexiglas per permettere all’aria di circolare in modo più libero e permettere inoltre operazioni di manutenzione e pulizia più agevoli.

Unico piccolo inconveniente dato dalla distanza tra la facciata dell’edificio e la struttura in Plexiglas può risultare il vento che rimane leggermente “intrappolato” in mezzo ma, per ovviare a tale possibilità sono stati realizzati dei collegamenti mobili e le distanze tra i pannelli assicurano la derivazione dei carichi dovuti al vento. “Inoltre, lo spazio serve a compensare gli allungamenti dei pannelli dovuti all’azione del calore”, spiega Jonas. Particolare attenzione è stata data al fissaggio costruttivo delle lastre, che risultano così in grado di sopportare diverse dilatazioni termiche e carichi estremi dovuti al vento.”

Splendente anche di notte

Per sfruttare al meglio l’azione della luce in tutte le sue forme, è importante che il materiale possieda un grado di trasmissione elevato. E grazie alla brillanza del Plexiglas, la struttura eretta nel centro di Londra spicca e si fa notare per il suo splendore che la rende davvero fuori dal comune.

Il fissaggio quasi invisibile dei pannelli fa apparire la struttura completamente staccata dall’edificio, quasi fluttuante nell’aria. “Nelle staffe di sospensione dietro i blocchi in Plexiglas sono riportate delle guide con LED”, così Ries illustra il sistema. “Possono essere comandate separatamente e sono programmate in modo che la facciata risplenda di una tonalità bianca fredda nella parte inferiore che si riscalda man mano che si procede verso l’alto.”

Share this post